Devozione alla Madonna della Quercia, tutta la Val Nure in processione a Bettola

09 Settembre 2021

Fotografie Emilio Marina

Non si spegne la devozione della Val Nure per la sua patrona, la Madonna della Quercia. Domenica 5 settembre  si è tenuta la processione a Bettola con il vicario generale della diocesi, mons. Luigi Chiesa.

E’ sempre ampia la partecipazione alle celebrazioni per rendere onore e dire grazie alla Beata Vergine della Quercia, patrona della Val Nure, apparsa ad una pastorella su di un colle poco sopra al paese di Bettola.

In tanti hanno preso parte alla funzione religiosa presieduta dal vicario generale della diocesi piacentina Monsignor Luigi Chiesa e concelebrata da don Angelo Sesenna parroco di Bettola, dai sacerdoti di Vigolzone, Ponte dell’Olio e Carmiano.

Presenti anche il sindaco di Bettola Paolo Negri ed i primi cittadini di Ferriere, Farini e Vigolzone, oltre ai rappresentanti delle amministrazioni di Ponte dell’Olio e San Giorgio.

Una celebrazione diversa nella sua formula tradizionale, per osservare i protocolli covid, che ha visto la processione con la statua della Beata vergine della quercia attorno a piazza Colombo accompagnata solo dai sacerdoti, dai rappresentanti delle amministrazioni e delle forze dell’ordine. I fedeli invece hanno assistito al passaggio della statua dal posto, pregando e cantando insieme al coro parrocchiale diretto e accompagnato nell’occasione dal giovane Michele Mazzoni.

“La Madonna della Quercia ci doni uno sguardo di insieme, lo sguardo delle madri – ha detto mons. Chiesa portando il saluto del vescovo – quello sguardo d’insieme che serve a tutti, dai medici agli amministratori comunali, che è necessario per il bene comune”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà