A scuola di legalità: agli istituti piacentini le agende della polizia di Stato

21 Settembre 2021

Da anni la polizia di Stato è vicina agli studenti attraverso numerose iniziative di prossimità, trasmettendo i valori della cultura della legalità e adottando di volta in volta codici di comunicazione diversi, per intercettare il più ampio numero di bambini ed adolescenti. In questa prospettiva torna per i piccoli “Il mio diario“, l’agenda scolastica destinata agli alunni delle scuole primarie, giunto alla ottava edizione. In questa provincia sono stati distribuiti 115 diari al settimo circolo e 130 all’istituto comprensivo di Rivergaro, destinati alle classi quarte della scuola primaria. La consegna è stata effettuata nelle mani dei presidi delle sedi indicate la professoressa Teresa Andena, preside dell’Istituto comprensivo di Rivergaro, e la professoressa Domenica Portoghese del settimo circolo di Piacenza. Tale iniziativa, già promossa in questa provincia nel 2019, ha ricevuto il vivo ringraziamento delle scuole coinvolte, nell’auspicio che possa rappresentare un mezzo per avvicinare la polizia di Stato alla variegata e sempre più complessa realtà scolastica, attraverso una diffusione capillare dell’educazione alla legalità, già nei primi anni del percorso scolastico dei bambini.

Inoltre, nell’anno scolastico appena iniziato il suono della campanella è stato accompagnato dalle note di “torneremo a scuola”, un motivo musicale nato da un’idea della polizia di Stato.

Arrangiata dal vice maestro Roberto Granata, interpretata dalla banda musicale della Polizia di Stato e cantata dai bambini del coro della Scuola “Maria Chierichini” di Amelia con la partecipazione di Red Canzian dei Pooh, “Torneremo a scuola” racconta in musica, le emozioni degli studenti che dopo i mesi difficili della pandemia ripopolano le aule rimaste a lungo vuote a causa del Covid.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà