Allarme rincari, attenzione alla tazzina di caffè: “Potrebbe costare 1,30 euro”

22 Ottobre 2021

“Prossimamente al bar le tazzine di caffè potrebbero costare 1,30 euro. Non bisogna stupirsi”. Il direttore di Confesercenti Fabrizio Samuelli si concentra sull’indicatore della vita quotidiana che – più di tutti – attesta l’allarme caro-prezzi. L’inflazione minaccia infatti le famiglie, a partire dalle piccole cose di ogni giorno. “Il prezzo del caffè è rimasto invariato negli ultimi vent’anni. Ma in un momento di difficoltà – puntualizza Samuelli – anche questo totem potrebbe essere messo in discussione”.

Di ciò, e non solo, si è parlato nell’ultima di puntata Nel Mirino su Telelibertà, il format dedicato all’attualità sul canale 98 del digitale terrestre. Spazio dunque all’emergenza dei rincari, verso un autunno che si prospetta in salita – soprattutto nel portafoglio – per i cittadini, tra bollette alle stelle e materie prime introvabili. Il focus, condotto dal direttore Nicoletta Bracchi, ha coinvolto diversi ospiti. Di recente anche il podcast “Giù la mascherina” di Liberta.it – fruibile su Spreaker e Spotify – si è occupato di questa tematica.

“Il rialzo dei costi è dovuto a un pacchetto di sanzioni contro il gasdotto russo-tedesco Nord Stream – spiega Roberto Ferrante, responsabile del settore energetico di Gas Sales – la situazione è complicata, ma l’Italia non rischia un blackout. Si tratta di una fase transitoria. Le bollette, certo, possono raddoppiare”.

“Le famiglie rappresentano l’anello debole di questa emergenza – interviene il giornalista Marcello Pollastri -. Ma il problema si estende su più fronti. Nella filiera edile, ad esempio, c’è un rincaro dei costi che inizia fin dai ponteggi”. Lo conferma Filippo Cella, commissario provinciale della Camera di commercio e vicepresidente locale dell’Ance (l’associazione dei costruttori edili): “I ponteggi dei cantieri sono legati soprattutto alle componenti ferrose, che risentono profondamente dell’inflazione. In particolare, il ferro per il cemento armato registra una crescita dei costi oltre il 240 per cento”.

REPLICHE – Le repliche di “Nel Mirino” sono in programma sabato alle ore 9 e 17, sempre su Telelibertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà