Da lunedì via alla terza dose per operatori socio-sanitari over 60 non dipendenti Ausl

23 Ottobre 2021

Da lunedì 25 ottobre gli operatori sanitari e socio sanitari residenti a Piacenza, che hanno più di 60 anni, che sono ancora in attività e non sono dipendenti Ausl, possono richiedere la terza dose (booster) di vaccino anti Covid-19.

La prenotazione può essere effettuata chiamando il numero verde 800.651.941 o rivolgendosi a uno degli sportelli Cup dell’Ausl. La somministrazione avverrà nei centri vaccinali. Al momento dell’accettazione, al professionista sanitario sarà chiesto di dimostrare la propria attività mediante esibizione di tesserino, badge, documento che comprovi il servizio attivo o iscrizione all’albo professionale (qualora previsto). In alternativa, potrà compilare un’autocertificazione.

La dose booster è volontaria e viene somministrata per mantenere nel tempo un livello adeguato di risposta immunitaria in popolazioni ad alto rischio, sia per motivi di “fragilità” sia per esposizione professionale. Può essere richiesta dopo almeno 6 mesi dall’ultima dose. Al momento possono quindi accedere solo coloro che hanno ricevuto la seconda dose di vaccino prima del 23 aprile.

Inoltre, come indicato dalla nota del Ministero della Salute, la somministrazione del vaccino anti-Covid e antinfluenzale potrà essere effettuate nella stessa seduta vaccinale.

Questa modalità entrerà in vigore, con ogni probabilità, a novembre.

Invece, per i dipendenti Ausl con più di 60 anni che vogliono sottoporsi alla terza dose, da lunedì sarà attivo un ambulatorio interno dedicato, gestito dal servizio prevenzione e protezione. Le modalità di accesso sono pubblicate sul portale interno.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà