Enpa premia cinque piacentini: “Impegno ed etica nella tutela degli animali”

10 Novembre 2021

Nell’anniversario dei 150 anni dalla fondazione, l’associazione animalista Enpa premia cinque eccellenze piacentine. Nei giorni scorsi, gli attestati per l’onore al merito sono stati consegnati all’avvocato Silvia Felice (presidente di “Arca di Noè”), i giornalisti Pierluigi e Antonella Baronio, la referente dell’associazione “Asilo del cane” Daniela Soleggiato, la rappresentante di “Pelosi coraggiosi” Vesan Petrovska e alla memoria di Angelo Menga, fondatore del circolo “Al 32 del Medsan” e del gruppo “Noi del Trifoglio”.

I nominativi, vagliati dalla presidente nazionale dell’Enpa Carla Rocchi, sono stati scelti per l’impegno, l’etica, la dedizione e l’abnegazione nella protezione degli animali. “È stato un onore – interviene il commissario provinciale Michela Bravaccini – consegnare il riconoscimento a ognuno di loro. Durante la premiazione c’erano stupore e commozione, perché troppo spesso il volontariato animalista non viene considerato come valore reale da molte amministrazioni comunali”.

Ecco le motivazioni riportate sugli attestati. “Felice ha speso gran parte della propria vita nella causa animalista, anche nel suo ruolo di avvocato. Petrovska ha curato, accudito e trovato una famiglia a centinaia di animali, senza dimenticare i randagi indifesi del suo Paese di origine. Pierluigi e Antonella Baronio hanno fondato un’emittente televisiva dedicata alla cultura del rispetto della vita. Soleggiato ha dato nuova dimora a migliaia di cani e gatti. Menga, deceduto qualche mese fa, è stato un benefattore, un sognatore, un animalista e un idealista che oggi è un esempio”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà