Bonaccini: “Nostri ospedali reggono bene perché tanti si vaccinano. Ora terza dose”

15 Novembre 2021

“Non lo so, dovremo discuterne” Così, intervenendo alla trasmissione ‘Mattino 5’ su Canale 5 il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha replicato a chi gli chiedeva un commento sull’ipotesi di avere anche in Italia un lockdown solo per i non vaccinati come in Austria.
“Intanto – ha argomentato – credo che la prima cosa da fare sia quella di proseguire con le vaccinazioni. Non è un caso che pur con un aumento consistente, negli ultimi dieci giorni in Emilia-Romagna abbiamo ricoverato nei reparti Covid un centinaio di persone in più, siamo ancora a livelli da 4% nelle terapie intensive e 5% nei reparti Covid ben lontani dal 10% e dal 15% che è la soglia per evitare la zona gialla. Stiamo reggendo ancora bene sul fronte ospedaliero nei ricoveri – ha aggiunto Bonaccini – unicamente perché tante persone si vaccinano. Stiamo raggiungendo proprio in questi giorni il 90% dei vaccinati con una dose e l’88% con due quindi in Emilia-Romagna sicuramente nel giro di poche settimane raggiungeremo il 90% dei vaccinati”.
Poi, ha concluso il presidente emiliano-romagnolo, “dal primo dicembre si parte con le terze dosi in maniera più robusta: noi ci stiamo attrezzando per avere un Hub vaccinale in ogni provincia, coinvolgere i medici di medicina generale e le farmacie, bisogna accelerare perché le terze dosi sono utili per chi le vorrà fare”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà