Pietro e Alberto Pizzi: padre e figlio scrivono libri a scopo benefico

23 Novembre 2021

E’ stato un incontro con l’autore originale quello che si è tenuto nei giorni scorsi a Bettola, nella sala consiliare di piazza Colombo. Pietro e Alberto Pizzi, padre e figlio di San Nicolò, hanno presentato le loro prime opere letterarie e lo scopo benefico che li accompagna, a favore di due organizzazioni che si occupano di malati oncologici. 

“Filastrocche, aneddoti e storie di vita vissuta narrate in chiave poetica e in dialetto sannicolese” è l’opera di Pietro Pizzi, realizzata con l’Auser circolo “Trebbia” di cui anch’egli fa parte, e la Proloco di San Nicolò con la collaborazione di Dino Calza per la corretta scrittura in dialetto. Le offerte raccolte (il libro non ha un prezzo fisso) saranno devolute all’Hospice di Borgonovo. 

Lo si può trovare al circolo Auser di San Nicolò. 

“La resilienza di un padre” è il titolo del libro giallo di Alberto Pizzi, bobbiese d’adozione, che ugualmente ha un importante obiettivo benefico. L’intera quota andrà a supportare la Fondazione Heal di Roma che finanzia progetti di ricerca nella lotta contro i tumori cerebrali in età pediatrica. Il libro, pubblicato dalla Libreria Romagnosi dove lo si può trovare (lo si può ordinare anche online), è ricco di momenti di tensione e di colpi di scena narrando le vicissitudini di un 50enne affermato colpito da un tragico evento che lo costringe a rimettersi in gioco. 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà