“Sarebbe un mondo da favola…se smaltissimo responsabilmente”

24 Novembre 2021

Dal 20 al 28 novembre va in scena in tutta Europa una elaborata campagna di comunicazione ambientale che intende promuovere, tra i cittadini, una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente. L’accento è quindi sulla prevenzione dei rifiuti e ogni azione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti mostra come ogni attore della società – compresi i singoli cittadini – possa, in modo creativo, contribuire a ridurre i rifiuti in prima persona e a comunicare questo messaggio d’azione agli altri. La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) è un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla sostenibilità e sulla corretta gestione dei rifiuti nel corso di una sola settimana nel mese di novembre.

In questo contesto nel corso degli ultimi confronti tra Iren, gestore del servizio e l’amministrazione, è emersa l’esigenza comune di contrastare il fenomeno degli abbandoni di rifiuti con iniziative di comunicazione che sensibilizzino i cittadini verso comportamenti più rispettosi dell’ambiente. Iren ha quindi sviluppato una campagna che prevede il lancio di 3 video pillole che verranno divulgate attraverso canali social, siti web, banner su quotidiani on line. Per catturare l’attenzione del cittadino con originalità, l’idea è stata quella di ricostruire scene che rimandano a 3 favole famose: ogni scena però ha un epilogo diverso da quello tradizionale, proprio a causa di rifiuti abbandonati. Il messaggio arriva nei fotogrammi finali: se tutti avessero un comportamento responsabile, potremmo vivere in un mondo da favola.

Si è pensato quindi di pubblicare i video in occasione della Settimana europea di riduzione rifiuti 820-28 novembre) e presentare la campagna insieme alle amministrazioni attraverso flash mob nelle piazze principali. Verrà riproposta la scena de “La Bella addormentata” con momenti interattivi che coinvolgeranno cittadini, associazioni che praticano plogging e studenti.

“Iniziative di sensibilizzazione come quella odierna – sottolineano il sindaco Patrizia Barbieri e l’assessore all’Ambiente Paolo Mancioppi – sono importanti per diffondere una più consapevole cultura della sostenibilità, a partire dai nostri comportamenti quotidiani. Il rispetto dell’ecosistema comincia dalle buone abitudini di ciascuno: la raccolta differenziata attuata correttamente, la destinazione dei rifiuti non smaltibili diversamente alla discarica, la riduzione degli sprechi. Veicolare questo messaggio con ironia e leggerezza significa coinvolgere tutti i cittadini, con un linguaggio accessibile e di immediata comprensione, in un percorso virtuoso che valorizza le tre R protagoniste della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti: riduco, riutilizzo e riciclo”.

“Questa campagna di informazione rientra nel più ampio panorama di azioni che Iren mette in campo per supportare i territori non solo nella fornitura dei servizi ma anche nella costruzione delle politiche ambientali utili per raggiungere gli obiettivi di salvaguardia dell’ambiente e di decarbonizzazione” ha sottolineato il direttore Operation di Iren Ambiente Giovanni Chinosi. ”In città a Piacenza la raccolta differenziata ha da tempo superato il 70% e in provincia ha raggiunto percentuali d’eccellenza: questo risultato, raggiunto grazie all’impegno di cittadini ed istituzioni e supportato dalla progettualità di Iren, è la migliore testimonianza di come tutti possano contribuire a ridurre i rifiuti e a fungere da esempio virtuoso.”

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti nasce all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea con l’obiettivo primario di sensibilizzare le istituzioni, i consumatori e tutti gli altri stakeholder circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire, anche alla luce delle recenti disposizioni normative.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà