Incidenti, prima causa la velocità: nuovo piano Anas. Domani pericolo neve

07 Dicembre 2021

Nella giornata di ieri, 6 dicembre 2021, convocato dal Prefetto, Daniela Lupo, si è tenuto un incontro per il monitoraggio dell’incidentalità stradale nel territorio piacentino, alla presenza dei rappresentati della provincia, delle forze di polizia, delle polizie locali e degli enti gestori. L’analisi dei dati ha evidenziato che la causa principale degli incidenti è da ricondursi al superamento dei limiti di velocità e al mancato rispetto del diritto di precedenza. Nel corso dell’incontro, Anas ha preannunciato un nuovo piano di interventi per il miglioramento della sicurezza della rete stradale di propria competenza, oltre quelli già posti in essere.

Nei giorni scorsi si è riunito anche il Comitato Operativo Viabilità per l’aggiornamento del Piano Neve 2022, nel corso del quale si è provveduto alla verifica dell’adozione da parte degli enti gestori della rete stradale e ferroviaria (ASPI, SATAP, AUTOVIA PADANA, ANAS, Ferrovie dello Stato), degli operatori delle rete elettrica (ENEL) e della rete telefonica (TIM, VODAFONE, WIND) dei rispettivi piani di intervento nell’eventualità di criticità legate ai fenomeni atmosferici invernali.

Dalla Prefettura è arrivato l’invito “a tutte le componenti del sistema a prestare la massima attenzione alle necessarie attività preventive per contenere o ridurre la formazione di ghiaccio sulle strade e garantirne la transitabilità, nonché a prevedere una comunicazione puntuale ed aggiornata nei confronti della cittadinanza e dell’utenza, mediante social media, mass media e messaggistica”.

Per la giornata di domani, 8 dicembre, giorno dell’Immacolata, l’allerta meteo diramata dalla Protezione Civile della Regione Emilia Romagna segnala la possibilità di nevicate o formazione di ghiaccio anche a bassa quota, pertanto la Prefettura invita “la cittadinanza alla collaborazione e ad utilizzare l’auto con prudenza e con i dispositivi di sicurezza previsti (pneumatici invernali o, in alternativa, tenere a bordo della propria auto catene da neve)”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà