Terapia intensiva respiratoria, tutti i posti letto occupati da non vaccinati

12 Dicembre 2021

Quaranta letti di bassa-media gravità già occupati da pazienti Covid. All’ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza è stato superato il primo livello di guardia, facendo scattare il protocollo della seconda fase.
Da ieri il reparto di Pneumologia ha bloccato i ricoveri programmati di pazienti non Covid e da domani i letti del reparto diretto dal dottor Cosimo Franco saranno totalmente destinati a pazienti Covid di una certa gravità.
Sei i letti occupati in Utir, la Terapia intensiva respiratoria. Tutti e sei non vaccinati, dopo l’ultimo ingresso di un 50enne ieri pomeriggio. Più precisamente: una coppia non italiana sprovvista di vaccino e quattro pazienti esplicitamente no vax.
“Tutto questo ci sta riportando alla seconda ondata – commenta Franco – a ottobre 2020, quando inaugurammo l’Utir. Era prevedibile che potessero ripresentarsi microfocolai, anche se speravamo il contrario. Purtroppo, 35mila piacentini over 12 anni ancora non vaccinati sono tanti, troppi. Non mi spiego che ci siano ancora persone che hanno dubbi, è desolante”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà