Su La7 il no-vax pentito in Utir a Piacenza: “Non sono un attore, il Covid uccide”

17 Dicembre 2021

“Tremavo, avevo il terrore di non uscire più. Sentivo il fuoco nei polmoni, facevo fatica a respirare. Ben venga il vaccino, se serve a ridurre la possibilità di morire”. E’ la testimonianza che Marco, il paziente no-vax (poi pentito) che è stato ricoverato in terapia intensiva a Piacenza in seguito all’infezione da Covid, ha rilasciato ieri sera a Piazzapulita, il programma condotto da Corrado Formigli su La7.

Nei giorni scorsi, tra l’altro, il no-vax pentito era stato minacciato sui social network da altri attivisti contrari al vaccino anti-Coronavirus. Su Facebook, il paziente ha scritto: “Ringrazio i medici e gli infermieri dell’ospedale di Piacenza. Ritengo conclusa un’esperienza che mi ha insegnato molto”.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà