Borse di studio del Respighi, una intitolata a Emilio Libè: “Anima dell’associazione”

18 Dicembre 2021

Che sia sempre stata una festa, la consegna delle borse di studio del liceo Respighi, è certo. Ma quest’anno la cerimonia, celebrata come già in passato nell’attimo della scuola, ha riservato ai presenti qualche emozione in più: sarà che è la prima che si svolge senza Emilio Libè, fondatore degli Amici del liceo Respighi e promotore entusiasta di questa iniziativa, scomparso un mese fa. A lui non a caso è stata intitolata una borsa di studio, consegnata fra l’emozione generale dai figli Ezio, Tiziana ed Elena a Camilla Bianchi della quinta E “per aver conseguito in base ai criteri del bando, la migliore media nella votazione generale”.
“Emilio era l’anima della nostra associazione – ha ricordato commosso l’attuale presidente Ippolito Negri – ed è grazie a lui se la cerimonia della consegna delle borse di studio è sempre stata una festa”.
Ma quella intitolata a Libè non è stata l’unica borsa di studio consegnata durante la mattinata, aperta dagli interventi musicali dei bravi Isacco Marchesi e Diana Bianca Scicolone al piano e al flauto traverso: all’artista e professore del Respighi Romano Tagliaferri è infatti intitolata una borsa di studio andata ad Arianna Tonani della quinta E e consegnata da Anna Maria Mazza Tagliaferri “per i risultati di eccellenza nelle materie scientifiche, la capacità nel disegno e la passione nello studio della storia dell’arte”. La sindaca Patrizia Barbieri ha invece premiato Angelo Sorrentino della quinta G, vincitore della borsa di studio “Gianni Degli Antoni” per gli ottimi voti riportati nel corso di informatica. La tradizionale borsa intitolata all’insegnante Clotilde Sadowski è stata invece assegnata a Eleonora Borghi e Federico Maserati della quarta Q con questa motivazione: “Le scienze sono un valido aiuto alle persone che ne sappiano essere valenti cultori nella costruzione della loro personalità”. A essere presentati però sono stati anche gli altri finalisti: Marco Arata, Emma Bensi, Elena Bersani, Camilla Bianchi, Riccardo Calandri, Ilaria Crespoli, Dunjia Lurik, Linda Pagani, Martina Pedegani e Arianna Tonani.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà