Rubate cinque barche in una notte al pontile Map: a terra rimasti solo i bulloni

19 Dicembre 2021

Sono tornati i predoni del Po e tornano a sparire barche e motori costosi, inghiottiti come nel nulla nel silenzio di una nebbia che sembra di latte. Ben cinque barche sono sparite nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 dicembre dal pontile fluviale della Map, sul lungofiume di via Nino Bixio, a Piacenza: quattro sono state recuperate nella giornata di ieri, abbandonate in acqua, ma senza i preziosi motori. Erano anni che nel Piacentino non si verificava un raid tanto pesante nei confronti dei pescatori e amanti del Grande Fiume.

Fin da subito l’obiettivo dei ladri non sono state le barche, bensì i motori attaccati agli scafi, che costano almeno duemila o tremila euro l’uno. In una sola notte, quindi, almeno 15mila euro di bottino. Le barche sono state poi abbandonate alla corrente lungo il fiume, dove in parte sono state recuperate: quattro quelle che i pescatori sono riusciti a rintracciare, incagliate qua e là nella nebbia, mentre una manca ancora all’appello. Sembra che i ladri abbiano trasportato le barche sulla sponda lombarda di fronte alla foce del Trebbia e lì abbiano caricato i motori. Nel 2019 dal pontile era sparito addirittura il motore del gommone dei vigili del fuoco.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà