Lancio del tocco per 55 neolaureati: “Siete ragazzi che osano sognare”

21 Dicembre 2021

Genitori commossi, qualche lacrima impossibile da trattenere oggi, martedì 21 dicembre, in occasione del Graduation Day del Double Degree, la cerimonia dal gusto anglosassone della facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università Cattolica che si è svolta presso l’auditorium Mazzocchi del campus di Piacenza. 

Vestiti in toga e tocco, 55 gli studenti, tra cui due piacentini, proclamati dottori in Economia Aziendale, percorso International Management, che offre la possibilità di scegliere un percorso internazionale di studi e stage ottenendo contemporaneamente tre titoli: dall’Università Cattolica la laurea di primo livello in Economia Aziendale (percorso International Management) e il master di primo livello in Management Internazionale, e dal partner estero il titolo di studio universitario locale, a seconda della destinazione scelta tra le Business School di Reims, Francia; Reutlingen, Germania; Lancaster, Gran Bretagna; Puebla, Messico; Breda, Olanda; North Carolina State University, Stati Uniti; ELON University, Stati Uniti.

Già prima dell’avvio della cerimonia, la sala congressi brulica di voci. Sono quelle dei genitori che attendono i figli che stanno per ricevere l’attestato di laurea. Date le norme anticontagio, alcuni parenti si accomodano nell’area vicina. Laura Zoni, coordinatrice del Double Degree, descrive i neolaureati come “ragazzi che osano sognare, che non hanno avuto paura di uscire dalla loro “comforte zone”, una sfida accettata con coraggio nonostante una pandemia senza precedenti”.

In sala Mazzocchi erano presenti anche i rappresentanti della Fondazione di Piacenza e Vigevano e della Fondazione Tinelli, che sostengono il corso. Intanto Anna MariaFellegara, preside di facoltà, dice che il futuro è vestito dello stesso azzurro della toga dei ragazzi. “Ho il futuro seduto di fronte a me – esordisce rivolta ai neolaureati – siete gli ultimi laureati dei primi 100 anni della Cattolica, riferendosi all’anno del centenario che sta per terminare”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà