Contagi in aumento, controlli rafforzati. Appello del prefetto alla responsabilità

31 Dicembre 2021

E’ un appello alla responsabilità quello lanciato dal prefetto di Piacenza, Daniela Lupo, in vista del Capodanno.

“Sono giorni in cui assistiamo a un forte aumento dei contagi ma, – si legge nella nota .– grazie allo straordinario sforzo di vaccinazione e alle misure adottate per prevenire e contenere la diffusione del virus, il sistema sta reagendo con forza.

Incessante come sempre è l’azione di prevenzione e controllo svolta delle forze di polizia di questa provincia, nell’ambito delle attività pianificate dal Comitato provinciale Ordine e Sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto, con un ampio impiego di mezzi, di uomini e donne che con grande impegno, professionalità e umanità prestano il proprio servizio a garanzia delle collettività e tutela del territorio.

Nel corso della riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica dello scorso 28 dicembre, presieduta dal prefetto Daniela Lupo, alla presenza dei vertici provinciali delle forze di polizia, del sindaco e presidente della Provincia di Piacenza e di quella del Centro coordinamento soccorsi del 29 dicembre 2021, anche con la partecipazione dei sindaci dei Comuni di Fiorenzuola d’Arda e di Castel San Giovanni, sono stati pianificati ulteriori controlli per le festività e per fine anno, anche in funzione di contenimento dell’emergenza epidemiologica, così come raccomandato dalla recente circolare del ministero dell’Interno.

D’intesa con il questore e sentiti i vertici provinciali delle forze di polizia, è stato disposto il rafforzamento delle misure straordinarie di controllo del territorio con particolare riguardo alla durata e impiego delle certificazioni verdi Covid, all’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie nonché agli eventi, feste e discoteche. Particolare attenzione sarà dedicata ai controlli su strada, alle condotte di guida a rischio, agli obiettivi sensibili, ai mezzi di trasporto collettivo, alle stazioni ferroviarie e alle autostazioni, ai locali pubblici, ai luoghi di abituale ritrovo di giovani anche all’aperto frequentati in occasione delle festività al fine di garantire l’osservanza del divieto di assembramento e delle altre misure precauzionali per contenere la diffusione del Covid. Il questore, cui è stata demandata la disposizione dei servizi, si avvarrà del concorso dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Stradale e Ferroviaria e delle Polizie Locali, con il supporto del Reparto Prevenzione e Crimine della Polizia di Stato, dei militari delle Compagnie di Intervento Operativo (C.I.O.) e NAS dei Carabinieri, anche con pattuglie appiedate.

Si rinnova l’invito a una necessaria, costante, assunzione di responsabilità collettiva e di consapevolezza nella condotta che ognuno di noi deve adottare, per contenere la diffusione del contagio. Massima prudenza a tutela nostra, delle nostre famiglie, per consentire agli operatori sanitari di continuare a lavorare in sicurezza e alle forze di polizia di assicurare un sereno andamento del periodo festivo.

“Auguri di un sereno anno nuovo”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà