Covid: quarantene dei “contatti” e tamponi. Ecco le risposte ai dubbi dei cittadini

01 Gennaio 2022

Il 2021 si è chiuso con un’esplosione di contagi da Covid-19. La variante Omicron, la cui contagiosità risulta molto elevata, ha provocato un aumento esponenziale di nuovi casi anche nella provincia di Piacenza. E la macchina dei tamponi per la rilevazione del virus rischia di andare in tilt, tanto che sono uscite nuove indicazioni per agevolare le procedure.

POSITIVI AL COVID: 

  • Basterà un tampone antigenico effettuato in farmacia per confermare la positività al virus (il fai da te in casa non vale) e non sarà necessaria un’ulteriore conferma da parte dell’Ausl. In caso di positività dovrà scattare immediatamente l’autoisolamento senza attendere la comunicazione dell’azienda sanitaria.
  • Per essere “liberati” non sarà sufficiente il tampone della farmacia, ma sarà necessario sottoporsi al tampone dell’Ausl o, in alternativa, a un tampone molecolare o test antigenico di terza generazione effettuati in laboratori privati accreditati.
  • Le comunicazioni dell’Azienda Usl di Piacenza con i cittadini risultati positivi al tampone avverranno principalmente via sms. Tramite questo sistema saranno trasmesse le informazioni relative all’inizio e fine dell’isolamento e gradualmente anche gli appuntamenti loro riservati per sottoporsi al tampone.

QUARANTENE DEI “CONTATTI STRETTI”:

Le nuove norme nazionali individuano tre tipologie di quarantena per i “contatti” di persone positive al Covid, a seconda della posizione vaccinale del cittadino. Attenzione non stiamo parlando di positivi al Coronavirus, ma dei loro contatti stretti. 

  • Nessuna quarantena ma solo 7 giorni di autosorveglianza e obbligo di indossare mascherina FFP2 per chi ha terminato il ciclo primario di vaccinazione da meno di 4 mesi, è guarito da Covid19 da meno di 4 mesi o è vaccinato con la terza dose.
  • Quarantena di 7 giorni con tampone negativo al termine per chi ha terminato il ciclo primario di vaccinazione da più di 4 mesi o è guarito da Covid19 da più di 4 mesi
  • Quarantena di 10 giorni con tampone negativo al termine per i soggetti non vaccinati.
  • In tutti i casi sopra indicati, per chi rifiutasse di sottoporsi a tampone, la quarantena sarà di 14 giorni.

“La situazione dei contagi è piuttosto preoccupante – spiega Marco Delledonne direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl di Piacenza. La variante si sta diffondendo molto velocemente, per fortuna su chi si è vaccinato i sintomi restano lievi. Occorre mantenere le regole di base per contrastare la diffusione del virus: evitare assembramenti, mantenere il distanziamento sociale, indossare una mascherina FFP2 nei luoghi chiusi, lavarsi le mani molto spesso.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà