La piacentina Isola eletta rappresentante degli italiani in Islanda e Norvegia

23 Gennaio 2022

C’è anche una piacentina all’interno del nuovo consiglio del Comites di Oslo, eletto dai cittadini italiani residenti in Norvegia e Islanda. I Comites sono, appunto, degli organi elettivi che rappresentano gli italiani emigrati all’estero con l’obiettivo di promuovere iniziative culturali, migliorare la vita sociale e i rapporti con le associazioni locali.

Tra i dodici candidati alla carica di consigliere che sono stati eletti nella circoscrizione consolare che comprende sia lo stato norvegese che quello islandese è rappresentata anche la citta di Piacenza, grazie all’elezione di Chiara Isola, classe 1983, che da 10 anni è lontana dalla nostra provincia, ma prima di trasferirsi tra i fiordi norvegesi è passata per l’Inghilterra: “lì ho lavorato per un azienda norvegese che opera nel Regno Unito, dopodiché ho deciso di trasferirmi presso l’isola di Midsund, dove vivo tutt’ora”. Chiara, infatti non risiede in una grande città, ma in una località, tra mare e campagna, molto apprezzata dai turisti, all’interno della regione Møre og Romsdal: “sono vicina alla bellissima città di Ålesund, in una delle 80.000 isole costiere che caratterizzano il fantastico paesaggio norvegese”.

Chiara descrive con entusiasmo il luogo dove vive e, con lo stesso spirito, spiega la scelta di candidarsi al Comites: “cerco sempre di dedicarmi ad attività etiche a servizio delle persone. Entrare nel consiglio è una grande opportunità, grazie alla quale ho la possibilità di interagire con le rappresentanze diplomatiche e consolari, e partecipare alla stesura di un quadro programmatico volto interamente a fare star meglio i nostri connazionali all’estero”.

Chiara ha definito la sua elezione “una grande sorpresa, visto che non abito in una grande città” e nei prossimi cinque anni di mandato in cui assisterà la giunta presieduta da Gabriele Quaino, originario del Friuli, cercherà di offrire il suo contributo in particolare dando maggiori indicazioni riguardo il complesso sistema di autorità amministrative norvegesi e portando avanti iniziative che sensibilizzino in merito a tematiche relative alla qualità ambientale e all’uguaglianza di genere. “In Norvegia le autorità e le strutture burocratiche sono tante e diversificate – spiega la consigliera Isola – tramite il Comites aiuteremo gli italiani, soprattutto quelli appena arrivati, a orientarsi tra i tanti uffici pubblici per permetterli di iniziare nel migliore dei modi una nuova vita”.

Tra Norvegia e Islanda, la comunità italiana conta più di 8.000 persone residenti. Tra questi, non risulta nessun altro piacentino al di fuori di Chiara che porta con sé i ricordi della sua terra d’origine: le colline e le montagne della Val Trebbia, i prodotti della nostra tradizione culinaria e i profumi dei campi coltivati vicino a casa. “Amo vivere qui, ma l’intera provincia di Piacenza mi è mancata in questi due anni caratterizzati dall’emergenza sanitaria – afferma Isola – l’Italia e l’intero territorio piacentino li porterò sempre nel cuore”.

Il papà di Chiara è originario di Ottone, la mamma di Monticelli e appena potrà, la consigliera del Comites ritornerà a trovare i suoi affetti, anche se, il suo futuro è la Norvegia: “ho già avviato le varie pratiche per acquisire la cittadinanza norvegese. Qui sono immersa nella natura, tra montagne e mare ed è l’ambiente ideale per vivere”. Ciò non significa, però, che la trentanovenne piacentina potrà mai dimenticare le sue origini: “è impossibile – dice – il mio passato, le persone che mi sono state vicine e la cultura che ho appreso negli anni in cui ho vissuto a Piacenza sono stati indispensabili per costruire la persona che sono ora”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà