Scuole, più contagi tra gli under 11. “Sono 2.400 i bimbi in attesa di potersi vaccinare”

26 Gennaio 2022

“Nelle scuole il tracciamento da Covid prosegue in rincorsa, con dati incerti e tardivi, a causa delle norme per la privacy che di certo complicano il processo”. Così Guido Pedrazzini, direttore sanitario dell’Ausl di Piacenza, riassume le difficoltà vissute nella gestione delle quarantene negli istituti di ogni ordine e grado.

In questo momento, a Piacenza e provincia, sono oltre 5mila le persone in isolamento tra studenti, docenti e addetti tecnici o amministrativi dell’istruzione. “In particolare – entra nel dettaglio Pedrazzini – ci sono 1.332 alunni con tampone positivo e 1.360 bloccati per contatti stretti, soprattutto nella fascia 0-11 anni, proprio la categoria anagrafica in cui l’immunizzazione procede a rilento”. Il referente dell’Ausl ricorda infatti che “nella fascia 12-18 anni i vaccinati superano l’80 per cento, mentre in quella 5-11 anni ci sono circa 2.400 bambini che sono risultati positivi negli ultimi tre mesi e quindi, in base alle norme in vigore, devono aspettare il quarto mese per poter prenotare l’iniezione”.

E l’ipotesi di promuovere le vaccinazioni anti-Covid direttamente nelle scuole? “Ci sarebbero troppi problemi organizzativi”, replica Pedrazzini.

VACCINI – In generale, la popolazione piacentina over 12 risulta vaccinata all’89 per cento. Tutti i dati nelle tabelle qui sotto:

Le prossime sedute a libero accesso:

MODALITA’ DI PRENOTAZIONE – Si può prenotare la somministrazione anti-Covid chiamando il numero 800.651.941 attivo da lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 17 e il sabato dalle 8.30 alle 13; in farmacia; online attraverso il fascicolo sanitario elettronico (Fse) o su CUPWeb; rivolgendosi a uno degli sportelli Cup del territorio o al proprio medico di famiglia.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà