Congresso locale di Azione: “Per le elezioni valuteremo il nome del centrosinistra”

29 Gennaio 2022

“In questa fase certe ipotesi sono ancora premature”. E l’idea di Massimo Castelli candidato a sindaco di Piacenza? “Ne parleremo la prossima settimana, anche Stefano Cugini potrebbe rappresentare una figura alternativa”. Così Filippo Ceruti, segretario provinciale di Azione, il partito di Carlo Calenda, commenta l’avvicinamento alle elezioni amministrative nella nostra città, in un momento di forti turbolenze nel centrosinistra.

“Cerchiamo di capire le prossime mosse dei partiti principali – sottolinea il segretario provinciale di Azione – noi abbiamo diverse opzioni e potremmo anche muoverci in maniera indipendente, se le proposte di destra e sinistra non fossero convincenti”.

A livello locale il partito di Calenda conta un centinaio di iscritti – in base a quanto comunicato dalla segreteria. Stamattina si è svolto il primo congresso, negli spazi della ludoteca di via Jacopo da Pecorara, con diversi esperti che hanno approfondito luci e ombre del contesto piacentino, tra cui Augusto Pagani (ex presidente Ordine dei Medici) e Giuseppe Castelnuovo (Legambiente). L’ospite d’eccezione, in collegamento a distanza, è stato l’economista Carlo Cottarelli.

Nel congresso di Azione sono stati presentati anche i nuovi componenti del direttivo provinciale.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà