“Carenze di personale e organizzative”: sciopero degli straordinari alle Poste

07 Febbraio 2022

E’ scattato oggi e proseguirà fino al 1° marzo lo sciopero degli straordinari indetto anche a Piacenza da Slc Cgil e Uilposte. Alla base della protesta, scrivono i sindacati, ci sono le carenze organizzative e il personale insufficiente in tutta l’Emilia Romagna.

Ecco il comunicato delle sigle sindacali.
“Personale ridotto all’osso, lunghe code agli sportelli, ritardi nella consegna della corrispondenza e sovraccarico di lavoro per il personale degli uffici ed i portalettere : le cause delle inefficienze sono le stesse da tempo e Slc Cgil e Uil Poste le hanno denunciate ai tavoli provinciali, regionali e nazionali durante l’ennesimo confronto con Poste Italiane Spa. Un’Azienda che ormai, con le sue scelte, ha scientemente rinunciato a offrire un servizio universale efficiente a cittadini ed imprese. Una carenza organizzativa che mette in difficoltà gli stessi dipendenti che, nonostante tutto, fanno l’impossibile per rispondere alle necessità ed i bisogni della clientela. Per tutte queste ragioni – dichiarano Stefania Pisaroni, segretaria provinciale Slc Cgil e Libero Molinara segretario provinciale Uil Poste – il conflitto parte con lo sciopero dello straordinario dal 7 Febbraio al 1° Marzo 2022
e proseguirà̀ anche nei mesi successivi. Solleciteremo i sindaci del territorio
e la politica tutta al fine di poter intervenire sull’inerzia della più̀ grande
azienda di servizi del paese”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà