Gli studenti delle Medie di Travo firmano il “Patto anti-bullismo”

07 Febbraio 2022

Un patto “anti-bullismo” da mettere nero su bianco, grazie al quale i ragazzi si impegneranno a tenere lontane dalla classe e dalle relazioni di gruppo ogni prepotenza e sopraffazione verso i più deboli.
Ecco il documento che gli studenti della terza Media di Travo sono pronti a sottoscrivere, dopo un incontro con la polizia di Stato, per prendere coscienza delle pesanti conseguenze che possono derivare da una lite o da una presa in giro sui social.

Oltre al progetto di educazione alla legalità già in corso – con la collaborazione della professoressa Cristina Malchiodi e della bibliotecaria Valeria Depalmi – nei giorni scorsi è stato l’incontro organizzato a Travo con i rappresentanti della questura, a cui hanno partecipato le classi delle Medie e la classe quinta delle Elementari.
Con loro, a parlare proprio di educazione alla legalità e bullismo, c’era il sostituto commissario coordinatore Michele Mauro (che è responsabile dell’Ufficio minori vittime vulnerabili della polizia anticrimine). Assieme all’agente Maria De Gregario, ha parlato ai ragazzi di vari temi: la gestione di comportamenti aggressivi e conflittuali, la solidarietà e il contrasto di ogni forma di discriminazione, la prevenzione alle diverse forme di violenza e di disagio, il bullismo, la percezione dei pericoli e la consapevolezza dei reati e delle condotte illecite commesse in internet.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà