In via Roma arriva la segreteria di quartiere con l’aiuto dei ragazzi autistici

08 Febbraio 2022

Da oreficeria a negozio di giocattoli (ma solo a Natale) a segreteria di quartiere. Il passo è brevissimo, ma solo se a farlo è l’ex preside Bernardo Carli. Nasce così il nuovo progetto aperto al civico 177 di via Roma da una settimana: proprio lì, nei locali occupati un tempo da un orefice e poi da un negozio di giocattoli aperto nel periodo natalizio dallo stesso Carli, è stata aperta una segreteria di quartiere che offrirà diversi servizi.

A parlarne è lo stesso Carli: “È un progetto che nasce con l’associazione “Matita parlante” – ci tiene a sottolineare l’ex preside che è anche il presidente della onlus “Fabbrica e nuvole” -. Si tratta di una struttura operativa che prevede diversi servizi a cominciare da una bacheca del cerco/offro: cosa? In primis il lavoro che soprattutto in questo periodo è il grande bisogno che emerge da più fronti. Ma ci sarà anche una bacheca di cerco/offro cose, oggetti, servizi. Abbiamo pensato anche a uno spazio che possa essere anche adibito al ritiro di pacchi come recapiti corrieri. Uno spazio che dia informazioni di diverso tipo e garantisca anche piccole commissioni”.

Cosa faccia una segreteria di quartiere dunque è chiaro: ma lo è altrettanto anche chi sarà a gestirla, ossia chi si troverà davanti colui che entri in via Roma 177. “Abbiamo attivato dei tirocini che coinvolgono alcuni ragazzi autistici dell’associazione “Matita parlante” – spiega ancora Carli -, in particolare saranno Stefano e Francesco a rendersi disponibili per i vari servizi della segreteria. Ad accompagnarli in queste attività saranno gli educatori dell’Ausl”.

Per quanto riguarda gli orari di apertura, per ora la segreteria di quartiere garantisce un servizio ogni giorno, alla mattina, dalle 9 alle 12 dal lunedì al venerdì: “Ma – assicura l’ex preside – stiamo cercando di ampliare gli orari di apertura e probabilmente riusciremo anche a tenere aperto al sabato mattina grazie al coinvolgimento di altri volontari: qualcuno si è già fatto avanti e ben venga. I volontari servono sempre per un’attività o un’altra”.

Per richiedere un servizio o anche per saperne di più ad oggi la segreteria di quartiere Roma può contare su un indirizzo mail a cui scrivere, che è [email protected], ma a quanto sembra a breve potrebbe anche esserci un contatto telefonico a cui rivolgersi.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà