“Stop all’indifferenza”: i fumetti anti-bullismo degli alunni di Pianello

09 Febbraio 2022

I ragazzi di prima media del Comprensivo di Pianello dicono no a bullismo e cyberbullismo. Lo fanno a modo loro, utilizzando un linguaggio che gli è congeniale: le vignette. Attraverso quattro fumetti di loro invenzione raccontano altrettante storie, di cui una ispirata a un fatto di cronaca realmente accaduto, e provano a lanciare un messaggio positivo a tutti i loro coetanei.

I fumetti sono stati interamente autoprodotti e poi racchiusi in una pubblicazione digitale curata dalla scuola stessa. In uno i bambini raccontano la storia di Carolina Picchio, ragazzina morta suicida nel 2013 dopo essere stata oggetto in rete di una vera e propria pubblica gogna.

In “Non è mai troppo tardi per cambiare”, i bambini di Pianello raccontano la storia di Micheal e di come, da una brutta storia di vessazioni, possa alla fine nascere un’amicizia. In “L’importanza di chiedere aiuto”, invitano i coetanei a non chiudersi mai in loro stessi e a non avere vergogna di parlare e di chiedere aiuto ai grandi. In “Oltre i miei limiti”, lanciano un analogo messaggio: “L’indifferenza è più colpevole della violenza”.

I fumetti, realizzati con il supporto di diversi insegnanti, sono stati presentati anche al prefetto Daniela Lupo. “A mio avviso – dice la preside Monica Massari – i ragazzi hanno fatto un bellissimo regalo a tutti noi, ma soprattutto a se stessi”.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà