Gossolengo: ancora fermi i lavori di ricostruzione della sponda erosa del Trebbia

12 Febbraio 2022

Il progetto c’è, ma mancano i soldi. Così, i lavori di ricostruzione della sponda erosa dal Trebbia in località Ca’ Blatta – nel comune di Gossolengo – si trovano al momento in un limbo sul quale potrebbero pesare le prossime piene primaverili, con nuovi danni. Lo ha annunciato nell’ultimo consiglio comunale il sindaco di Gossolengo Andrea Balestrieri tornando su un tema di sicurezza idraulica, in passato già sollevato dalla minoranza.

“Ho contattato Aipo (Agenzia interregionale per il fiume Po) in merito ai lavori da farsi a Ca’ Blatta” sottolinea il primo cittadino. “Sono già stati effettuati i rilievi sul posto e la progettazione dell’intervento, ma al momento mancano i fondi per realizzare il lavoro. Sarà mia premura sollecitare gli organi regionali perché questi soldi vengano reperiti”. Secondo Balestrieri, l’intervento non dovrebbe riguardare la costruzione di nuovi manufatti, bensì lo spostamento di sedime: in altre parole, si prenderà la ghiaia in eccesso dall’alveo del Trebbia per ammucchiarla sulla sponda danneggiata, rinforzandola.

Intanto, il fiume continua a muoversi piena dopo piena: mangia di qua, accumula di là, cambia il suo corso. “Per questo sarebbe necessario che venisse redatto un nuovo piano di gestione dei sedimenti ma anche un nuovo piano di assetto idrogeologico” chiarisce Balestrieri. “Oggi, le fasce fluviali indicate in questi piani non corrispondono più a quelle reali, con zone spondali che oggi non esistono più e sono state occupate dal fiume”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà