Ausl, Baldino trasferito in Regione. I sindaci: “Sconcertati dalla decisione”

18 Febbraio 2022

Si dicono “sconcertati e fortemente preoccupati” i sindaci piacentini dopo la notizia del trasferimento in Regione del direttore generale dell’Ausl Luca Baldino.

“La decisione assunta dalla Regione – ha fatto sapere Lucia Fontana, presidente della Conferenza territoriale socio sanitaria – priva la sanità piacentina della figura di più alta responsabilità in un momento particolarmente delicato stante una situazione pandemica non ancora risolta, le problematiche connesse al Pnrr e una programmazione di azioni e di progetti da tempo annunciati ma che stentano a realizzarsi. La preoccupazione è ancora più forte considerando che da oggi viene a mancare un’altra importante figura dell’Azienda sanitaria piacentina; il riferimento va al dottor Guido Pedrazzini, già direttore sanitario dell’Ausl, da oggi in pensione. Non vogliamo entrare nel merito e nelle dinamiche che hanno indotto l’assessorato regionale alla sanità ad assumere un provvedimento così drastico e repentino – prosegue Fontana – ma a noi spetta il compito di segnalare tale incauta decisione assunta senza il benché minimo coinvolgimento e una ufficiale comunicazione ai rappresentanti del nostro territorio; la sanità piacentina viene a trovarsi oggi
privata del suo direttore generale e del direttore sanitario senza che sia stato concertato un passaggio delle consegne e delle mansioni. Chiediamo – conclude Fontana – alla Regione di provvedere tempestivamente all’individuazione di tali
strategiche figure tenendo in primaria considerazione professionalità che conoscano
perfettamente la sanità piacentina, la sua storia e le sue problematiche per averle vissute”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà