Sarmato, confermata l’ipotesi tangenziale. Il sindaco: “Ma il tracciato va modificato”

18 Febbraio 2022

Anche se resta al momento solo un’ipotesi – anche abbastanza remota – il tracciato della tangenziale nord-est di Castel San Giovanni resta disegnato nero su bianco all’interno dell’accordo territoriale sull’ex Eridania, appena rivisto tra il Comune di Sarmato e la Provincia per favorire la creazione della “cittadella della gru” nell’area dell’ex stabilimento dismesso: una strada di collegamento tra il polo logistico della Barianella e la via Emilia a servizio della cittadina valtidonese che però passerebbe anche in territorio sarmatese, a pochissima distanza dal centro storico del paese e per questo già da tempo oggetto di polemica.

Anche la nuova amministrazione ha confermato il tracciato che collega Madonna del Rosario, Molza, la strada della Guidona, la cascina Sabbione e il polo logistico di Castello. “Quel tracciato è assurdo e mi auguro non venga mai realizzato” spiega il sindaco di Sarmato Claudia Ferrari. Nella modifica dell’accordo territoriale non è stato possibile cambiare il tracciato dell’ipotetica tangenziale perché sottoposto ai vincoli del Ptcp provinciale. Già da tempo, però, abbiamo avanzato alla Provincia in altra sede la richiesta di modificare quel tracciato, che non ha alcun senso”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà