Frana a Fabbiano, servono 285mila euro. Il Comune partecipa a un bando

22 Febbraio 2022

Ci vorranno non meno di 285mila euro per sistemare la frana che a Fabbiano rischia di far scivolare nella scarpata verso il Trebbia un’intera strada, con la preoccupazione di chi abita a pochi metri di distanza. È questa la cifra che il comune di Rivergaro ha richiesto e spera di ricevere partecipando ad un bando ministeriale dedicato alla manutenzione degli edifici e del territorio: se la richiesta sarà esaudita, i lavori partiranno immediatamente.

Per partecipare al bando, l’amministrazione ha affidato uno studio preliminare all’ingegnere Silvio Carini per una prima ipotesi progettuale lungo via Mameli: l’idea, dopo una parziale demolizione della strada, è quella di consolidare la massicciata stradale con la tecnica dei “micropali”, trivellati fino a una profondità di 15 metri e sormontati da un cordolo armato. Un sistema che dovrebbe garantire la stabilità del terreno in maniera duratura. A questo primo intervento si affianca poi il rifacimento dell’asfalto stradale, la posa di un guard rail protettivo (vista la presenza di uno strapiombo importante) e la creazione di un nuovo sistema drenante per l’acqua piovana, che scarichi nel canalone sottostante.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà