Nuova sede per “Insieme per l’Hospice”: 90mila euro da Fondazione e Crédit Agricole

28 Febbraio 2022

Sorgerà in via Bubba, a Piacenza, proprio accanto alla Casa di Iris, la nuova sede dell’associazione “Insieme per l’Hospice”. La realizzazione dello stabile è uno degli obiettivi programmatici principali del 2022 deliberati dall’Assemblea dei soci di Insieme per l’Hospice, l’ente del terzo settore costituito da una rete di enti pubblici e privati, la diocesi, associazioni di categoria e di volontariato, per sostenere la Casa di Iris.

Per la realizzazione della struttura, che ha un costo complessivo di 180 mila euro, la Fondazione di Piacenza e Vigevano ha messo a disposizione 90mila euro, che provengono da un fondo costruito e alimentato da Fondazione e dal Gruppo bancario Crédit Agricole, per finanziare alcuni progetti identificati come prioritari nel Documento programmatico dell’ente di via Sant’Eufemia.

“La Fondazione ha un rapporto consolidato con l’Hospice, avendo contribuito all’avviamento fino al raggiungimento dell’equilibrio economico-finanziario, raggiunto dal percorso virtuoso compiuto dall’associazione Insieme per l’Hospice – ha sottolineato il presidente di Fondazione Roberto Reggi, nel corso dell’incontro con la stampa –. Fondazione non contribuisce ora all’attività ordinaria, ma sostiene interventi straordinari al servizio di questa struttura, come la nuova sede che si sta per costruire. Uno spazio che avrà un impatto molto positivo sui soggetti che ruotano attorno alla struttura, che attualmente sono dislocati in tre diverse sedi: la Casa di Iris di via Bubba, la sede legale in piazza Cavalli e la sede operativa in via Emilia Parmense. Riunire le attività in un unico luogo è un modo per razionalizzare le spese di gestione, ma anche per migliorare la qualità dell’azione dei tanti volontari e operatori che ogni giorno si spendono per questa struttura così delicata e importante per il nostro territorio”.

Ariberto Fassati, presidente del Gruppo Crèdit Agricole Italia spiega: “Siamo stati lieti nel 2021 di destinare il plafond di 2 milioni di euro a sostegno del territorio per le iniziative che via via ci avrebbe segnalato la Fondazione di Piacenza e Vigevano. Siamo grati al presidente Reggi per aver messo a terra in poco tempo e con estremo pragmatismo tanti progetti ad alto valore sociale, culturale. Oggi presentiamo il primo di una lunga serie di iniziative in cui la Fondazione ha creduto e che anche noi abbiamo voluto appoggiare”.

“I lavori saranno ultimati verso la fine del 2022 – ha aggiunto Sergio Fuochi, presidente dell’Associazione “Insieme per l’Hospice” – dopo dieci anni di attività riusciamo a parlare di investimenti, una piccola porzione di terreno che ci è stata donata dal dottor Michele Lodigiani, una casetta che ospiterà la sede legale, operativa e anche i laboratori dei volontari”.

PROGETTO – La nuova costruzione sorgerà in una piccola porzione di terreno (1.663 mq) adiacente all’attuale giardino de La Casa di Iris, che nel 2021 è stata donata all’associazione dalla Società agricola del Trebbia. Secondo il progetto approvato, l’edificio sarà un prefabbricato monopiano in legno con cappotto esterno di finitura, avrà una superficie calpestabile di circa 130 mq e accoglierà una sala dedicata alle assemblee delle associazioni Insieme per l’Hospice e Fondazione Casa di Iris, due uffici, doppi servizi, reception, archivio, sala polifunzionale per i volontari e un porticato. Questi spazi, compatibilmente con le esigenze dei destinatari, saranno al servizio anche dal personale dell’Hospice, per corsi di aggiornamento o riunioni. In futuro, con un progetto dedicato, sarà realizzata anche la riqualificazione dell’area verde che circonda lo stabile (circa 1400 mq), che sarà destinata a prato e piantumata per poter ospitare gli eventi e le iniziative ricreative e di raccolta fondi a sostegno della Casa di Iris.

L’ammontare complessivo dei costi di costruzione del nuovo stabile è stato calcolato in 180 mila euro. Un costo contenuto, grazie alla disponibilità di alcuni volontari e sostenitori storici a fornire gratuitamente alcune lavorazioni e prestazioni professionali.

FINANZIAMENTO DELL’OPERA – Dei 180 mila euro necessari a realizzare l’opera, la metà è messa a disposizione da Fondazione attingendo al fondo costruito insieme al Gruppo bancario Crédit Agricole, mentre la quota restante sarà finanziata con fondi propri dell’Associazione insieme per l’Hospice (75 mila euro) derivanti da lasciti testamentari, donazioni di enti e privati cittadini e da un contributo di 15mila euro assegnato dal Gruppo Alpini di Piacenza.

SCHEDA PROGETTO

FOTO PROGETTO

DOVE SORGERA’

 

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà