Vagava da mesi, giovane svizzero trovato in Val Nure grazie alla polizia locale

01 Marzo 2022

E’ stato ritrovato in Val Nure un giovane svizzero di 19 anni, scomparso da mesi da una clinica svizzera. Il ritrovamento è stato effettuato grazie a una segnalazione alla Polizia Locale dell’Unione Valnure Valchero arrivata dal controllo di vicinato degli abitanti di Gariga di Podenzano, che nella tarda mattinata di domenica 13 febbraio avevano notato la presenza di una persona che camminava lungo la statale 654. La pattuglia della Polizia Locale ha localizzato il giovane, uno straniero di origini svizzere. Il giovane era in stato confusionale e senza una scarpa. Gli agenti hanno chiesto il supporto del 118 che gli ha prestato le prime cure, accompagnandolo poi al pronto soccorso di Piacenza, dove i sanitari hanno riferito che il 19enne era già stato accompagnato all’ospedale in altre occasioni.

Gli agenti della polizia locale dell’Unione, oltre ad aver regalato al giovane un paio di scarpe nuove, hanno attivato il Centro di Cooperazione di Polizia Interforze presso la frontiera di Chiasso, scoprendo che era scomparso da una clinica elvetica oltre due mesi fa e da allora aveva vagato senza una precisa destinazione, cercato dai genitori in apprensione per la scomparsa del figlio.

I sanitari dell’ospedale di Piacenza sono stati messi in contatto con gli omologhi svizzeri, facendo in modo che, dopo le cure, il giovane potesse essere recuperato dai propri genitori, arrivati nei giorni scorsi a Piacenza per riabbracciare il figlio e riportarlo a casa.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà