Nonna e nipote fuggiti dall’Ucraina chiedono aiuto alla Croce Rossa

04 Marzo 2022

Fuggito dalla guerra in Ucraina insieme alla nonna, un 16enne ieri pomeriggio ha bussato alla porta della Croce Rossa di Piacenza.

Entrambi sono stati accompagnati nella sede di viale Malta da un loro connazionale che risiede in provincia e che sta collaborando volontariamente per far da tramite con i profughi di sua conoscenza.

La mamma del 16enne lavora come badante presso una famiglia nel Piacentino.

Non potendo restare a casa di coloro che la donna ucraina assiste, nonna e nipote hanno chiesto aiuto per reperire un alloggio ai volontari e alle crocerossine di Cri Piacenza che, coordinati dal delegato alle attività di emergenza Michele Gorrini con l’ausilio del presidente Alessandro Guidotti, si sono immediatamente attivati.

I volontari hanno fornito assistenza e generi di prima necessità, poi, consultata l’Ausl, hanno condotto le due persone in una farmacia per eseguire il tampone per Covid e di seguito, per il tramite della prefettura e in collaborazione con la Caritas, si sta cercando di trovare una soluzione. Oggi dovrebbero ricevere un alloggio temporaneo dove rimanere.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà