Solidarietà per l’Ucraina: ai giardini Merluzzo riempiti 300 scatoloni di beni

07 Marzo 2022

Un grosso cartello giallo con la scritta “Raccolta aiuti Ucraina” è apparso ai giardini Merluzzo. Anche 300 scatoloni pieni di generi alimentari, medicinali e prodotti per l’igiene. Tanti ne sono stati raccolti ieri in mezza giornata grazie ai cittadini che hanno risposto all’appello di Lorenzo Groppi.
Oggi tutto verrà consegnato a Nadya Vybodovska, che si occuperà del trasporto attraverso i corrieri: nei prossimi giorni il materiale arriverà al confine fra Polonia e Ucraina e da lì inviato nelle città colpite dalla guerra.

“Sinceramente non mi aspettavo un’adesione così ampia – ammette Groppi – ero convinto che ci sarebbe stata una buona partecipazione, ma non credevo così: tanti hanno donato, ma molti hanno anche aiutato a smistare i prodotti e a fare gli scatoloni. Insomma, alla fine abbiamo riempito quattro furgoni e diverse auto private: tutto il materiale è stato conservato durante la notte in due garage messi a disposizione da Acer in attesa della spedizione”.

L’iniziativa, che ha visto allestito un punto di raccolta ai giardini Merluzzo, si è svolta in concomitanza con il Via Roma Street Market, il mercatino del vintage e dell’antiquariato che si svolge ogni prima domenica del mese in via Roma: l’edizione di ieri è stata la prima dell’anno, dopo la pausa di due mesi post-Natale.
Ai giardini Merluzzo hanno fatto tappa anche Pappa e Pero, al secolo Andrea Roda e Sara Dallavalle del Centro per le famiglie, per uno spettacolo di animazione apprezzato da tutti.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà