Ucraina: partito un pulmino di aiuti con tre vigili del fuoco. Destinazione Polonia

09 Marzo 2022

Nella mattina di mercoledì 9 marzo, verso le 11, si sono trovati davanti alla caserma dei vigili del fuoco a Piacenza, in strada Valnure. I vigili del fuoco Raffaele Speranza, Francesco Lo Monaco, Corrado Caprioli, del distaccamento di Bobbio, sono saliti sul pullmino affittato apposta per il lungo viaggio, di circa quindici ore senza sosta, con destinazione Przemysl, la città a quindici chilometri dal confine ucraino che tutti abbiamo imparato a conoscere dalle immagini dei tg e dei giornali: è la città polacca diventata infatti simbolo di stazioni, binari, gente in fuga.

Qui si incrociano le storie della paura e della disperazione con quelle invece di aiuto e speranza. Il furgone partito da strada Valnure è carico di aiuti, beni di prima necessità: l’idea di raccogliere aiuti e partire era nata spontaneamente dal distaccamento dei vigili del fuoco di Bobbio, ma ha riscontrato l’adesione totale di tutto il comando di Piacenza. Una volta consegnati i pacchi di cibo e farmaci, i tre vigili del fuoco hanno dato disponibilità a trasportare una famiglia o chi dovesse avere necessità fino a Bobbio, in un luogo protetto, già individuato alla “Casa del pellegrino” delle suore gianelline. Tramite passaparola sono stati caricati sul pullmino anche pacchi per animali domestici resi disponibili dall’associazione “Oipa” di Piacenza, con l’interessamento di Giorgia Cigalla.
Il rientro a Piacenza, dalla città dei binari, è previsto per venerdì.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà