Gli studenti del Gioia adottano un’area da ripulire: via al progetto Ecoafternoon

18 Marzo 2022

Guanti, sacchetti dell’immondizia ma soprattutto tanto entusiasmo, dettato dalla consapevolezza di rendere più sano e accogliente un angolo di città. Sono gli ingredienti principali di “Ecoafternoon”, progetto pluriennale ideato dai ragazzi del Liceo Gioia di Piacenza che oggi – dopo essersi dati appuntamento di fronte alla scuola in orario extra-scolastico – hanno trascorso il pomeriggio a raccogliere i tanti rifiuti abbandonati nella zona di via Maculani. Il tutto nella Giornata mondiale della raccolta differenziata: il primo di una serie di appuntamenti che vedranno i ragazzi “adottare” ogni volta un’area diversa della città con l’obiettivo di ripulirla dai rifiuti.

In fase organizzativa, gli studenti hanno contattato il presidente di Legambiente Piacenza, Laura Chiappa che, insieme alla dirigente scolastica Cristina Capra e al professore Alessandro Sozzi, li ha sostenuti e indirizzati verso quello che è diventato ad oggi il progetto “Ecoafternoon”. La speranza è quella di coinvolgere nell’iniziativa sempre nuovi partner.

“La sporcizia non manca” – fanno sapere gli studenti della 1° linguistico A – ma nemmeno la nostra volontà di agire”.

Intanto, l’assessore all’ambiente Paolo Mancioppi ha annunciato un imminente cambiamento riguardo alla mobilità urbana. “Stiamo valutando l’idea di rendere la zona di via Maculani un punto dove i genitori possano lasciare i propri figli prima dell’ingresso a scuola. In questo modo eviteremmo l’intasamento di auto in prossimità del centro storico. Un’idea partita dai ragazzi che appoggerò in pieno”.

Per chi volesse seguire lo sviluppo del progetto, il profilo Instagram è @eco.afternoon, curato interamente dagli studenti.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà