Tumore al seno, esperti a confronto. “Benefici dal lavoro di squadra”

19 Marzo 2022

A Castel San Giovanni il mondo medico piacentino, e non solo, si è riunito per parlare di nuove terapie nella cura del tumore al seno. Nell’auditorium San Filippo Neri hanno dato il loro contributo chirurghi, oncologi, infermieri, tecnici radiologici, medici esperti nei processi riabilitativi con anche esperti giunti dal Sant’Orsola di Bologna e dell’Azienda ospedaliera universitaria di Parma.

La scelta di Castel San Giovanni non è stata casuale. Da ottobre del 2021 Castello ospita l’ospedale rosa, inteso come ospedale al cui interno a tutte le patologie femminili vengono curate con un approccio a 360 gradi, dove cioè tutte le professionalità sono chiamate a fare le loro parte all’interno di uno stessa struttura.

“Castel San Giovanni – ha detto il direttore della Chirurgia senologica e breast unit dell’Ausl di Piacenza Dante Palli – da ottobre è sede dell’ospedale della donna il che vuol dire un nuovo approccio alle patologie femminili, dove specialisti con professionalità differenti si ritrovano a lavorare insieme con ambulatori, sale operatorie e posti letto dedicati per dare alla donna maggiori chance di guarigione”.

“Se riusciamo a lavorare insieme con un metodo innovativo il paziente ne trae beneficio” ha detto l’oncologo Luigi Cavanna. Durante la giornata di studi si sono alternati diversi interventi per illustrare i passi avanti, le nuove scoperte, le ultime novità in fatto di terapie innovative nella cura del tumore al seno.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà