In casa due etti di droga: 22enne scappa ma finisce in manette

23 Marzo 2022

I carabinieri forse cercavano elementi, indizi per una rapina e hanno invece trovato droga che è finita per costare l’arresto a un ventiduenne marocchino. E’ accaduto lunedì a Piacenza. A finire in manette una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. Nella casa del nordafricano i carabinieri del radiomobile di Piacenza hanno trovato circa due etti e mezzo di hashish, duemila e 500 euro in contanti e un coltello. Quando i carabinieri sono arrivati nella sua casa, il giovane ha tentato la fuga ma è stato bloccato. Il ventiduenne è poi comparso davanti al giudice e rispondendo alle domande che gli sono state rivolte ha dichiarato: “il coltello lo avevo per difendermi perché ero stato accoltellato e chi mi ha ferito è in libertà. La droga invece era per uso personale” ha detto il giovane al giudice “e ne avevo 250 grammi perché sono tempi difficili gli spacciatori se ne compri un po’ di più ti fanno buoni sconti”. Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto i domiciliari per l’accusato rinviando il processo al prossimo aprile.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà