Tutti a scuola in bici: dal parco Montecucco alle aule, in sella gli alunni Calvino

23 Marzo 2022

Appuntamento su due ruote, nella mattinata di mercoledì 23 marzo, per gli alunni della scuola media Calvino (sede don Milani), che – accompagnati dai volontari Fiab Amolabici, dalla referente del Ceas Infoambiente del Comune di Piacenza Alessandra Bonomini,  da Fiorenzo Zani dell’Ufficio Scolastico Territoriale e dal Mobility Manager scolastico Alberto Rossi – hanno aderito alla “Settimana tutti a scuola a piedi o in bicicletta”, promossa a livello nazionale da Fiab.
Ritrovo alle 7.40 del mattino all’ingresso del parco Montecucco, lungo la pista ciclabile di strada Agazzana, per poi percorrere, raggiungendo strada Malchioda, via Maria Luigia d’Austria, via De Meis e – tenendo le bici a mano, sul marciapiede, in via Nino Di Giovanni – giungendo infine al cancello della scuola in via Boscarelli. Non è mancata una sosta nei pressi del Canale della Fame, ricordando sia il ruolo dell’allora media don Milani nella nascita e nella progettazione del parco Montecucco, sia l’importanza, per i ragazzi, di conoscere e valorizzare il territorio, con particolare attenzione ai polmoni verdi per la città. A scortare il gruppo, due agenti della Polizia Locale. Per tutti i partecipanti, d’obbligo il caschetto di protezione e l’uso della pettorina catarifrangente.

“Il coinvolgimento degli studenti – sottolinea l’assessore a Mobilità e Ambiente Paolo Mancioppi – è prezioso, perché l’obiettivo di questa iniziativa è proprio quello di educare all’uso di un mezzo sostenibile per gli spostamenti quotidiani, nonché di sensibilizzare al rispetto delle regole del codice della strada, per tutelare la propria incolumità e la sicurezza altrui. Un ringraziamento doveroso va a Fiab Piacenza, alla dirigente della media Calvino Elisabetta Ghiretti e a tutti gli insegnanti, unitamente ai ragazzi e alle loro famiglie, per il messaggio che oggi hanno contribuito a diffondere alla cittadinanza”.

Dalla scuola, arriva la conferma che l’iniziativa odierna non è solo una manifestazione estemporanea, ma la tappa di un percorso che punta a diffondere e radicare, tra gli studenti, l’abitudine all’utilizzo della bicicletta ogni giorno, come mezzo ecologico e salutare, per sé e per la città.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà