Finisce con l’auto in un laghetto a Cortemaggiore, riesce ad uscire e a salvarsi

25 Marzo 2022

E’ finito con la sua auto in un laghetto e ne è uscito illeso. Poteva finire peggio, molto peggio. La brutta esperienza, con il lieto fine, l’ha vissuta un operaio napoletano cinquantacinquenne che, in questo periodo, lavora presso un cantiere tra Cortemaggiore e Fiorenzuola. Erano circa le 20.30 di mercoledì 23 marzo, quando con la sua auto stava percorrendo via “Strada Vecchia”, in direzione Cortemaggiore. Arrivato ad una semicurva, per ragioni ancora da chiarire, ha proseguito dritto finendo, prima nel campo agricolo, per poi abbattere un pilastrino di cemento della recinzione del laghetto artificiale irriguo finendoci dento. Il laghetto, che ha una profondità di circa 5 metri, in questo periodo ha circa 3 metri d’acqua. Sufficiente per allagare completamente l’auto. L’uomo, con prontezza, è riuscito ad uscire dall’abitacolo.

LEGGI L’ARTICOLO DI FABIO LUNARDINI SU LIBERTA’

© Copyright 2022 Editoriale Libertà