Problema sicurezza a Castel San Giovanni. “I carabinieri necessitano di più organico”

27 Marzo 2022

Si sono fatti sentire anche in consiglio comunale gli strascichi di quanto accaduto in viale Repubblica, dove nei giorni scorsi alcuni giovani si sono affrontati coltelli alla mano. A sollevare, dalle minoranze, la questione sicurezza è stato l’ex sindaco Aldo Bersani, secondo cui “quello che abbiamo visto succedere in stazione è solo la punta di un iceberg”.

“Il comandante provinciale dei carabinieri, statistiche alla mano – ha detto il sindaco Lucia Fontana – mi ha detto che in realtà i reati patrimoniali sono in calo e tali dati non giustificano una tenenza qui a Castel San Giovanni (comando di più stazioni di carabinieri, ndr) Dal canto mio – ha aggiunto – ho chiesto maggiori controlli nelle zone più critiche dove mi vengono segnalati fenomeni di spaccio, alla stazione e ai giardini di via fratelli Bandiera”.

Sul tema controlli c’è chi, come l’ex sindaco Carlo Capelli, ha obiettato: “ben vengano, ma sono a spot”. Mentre sulla tenenza l’ha definita un “obiettivo utopico. Basterebbe avere una caserma dei carabinieri in organico e non part time”. Dalla maggioranza Valentina Stragliati ha parlato di: “tenenza fondamentale a Castello”. Al tempo stesso ha aggiunto: “i carabinieri devono avere un organico adeguato, non è accettabile che la caserma chiuda di notte”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà