Plasma, appello di Avis a donare: “Non siamo autosufficienti”

31 Marzo 2022

E’ sos plasma nella provincia di Piacenza. “Negli ultimi anni – spiega Marco Ravarani, medico responsabile dell’Unità di Raccolta di Avis provinciale di Piacenza – la donazione di plasma è cresciuta, ma non abbastanza per raggiungere l’autosufficienza; siamo arrivati al 75% e di conseguenza dipendiamo ancora dall’importazione dall’estero per il 25%, in particolare per l’albumina”.

L’Avis provinciale di Piacenza si riunisce sabato nella sua 66esima assemblea che si terrà dalle 14 alla sede dell’Avis comunale di Piacenza in via Campagna n.39.

“Siamo in un periodo non facile – afferma Gilberto Piroli, presidente provinciale dell’associazione dei volontari del sangue -. Dopo oltre due anni di pandemia, è ora in corso una guerra in un tempo che consideriamo moderno dove valori fondamentali quali libertà e democrazia sono calpestati. Il tema assembleare di quest’anno è “Orizzonte Avis” e richiama alle sfide, agli obiettivi e alle priorità per il futuro associativo. Ritengo che la trattazione si presti ad essere molto articolata, ma potrei riassumere affermando che l’orizzonte è donare vita a chi la sta perdendo”.

COME DONARE IL PLASMA – Particolare attenzione sarà dedicata all’autosufficienza di plasma, il liquido ricco di proteine del sangue che riveste grande importanza se donato perché può essere trasfuso al paziente o lavorato per creare concentrati di proteine che vengono somministrati per la cura di diverse patologie. Donare il plasma non è difficoltoso, sebbene occorra più tempo rispetto alla donazione di sangue (circa 45 minuti) e può essere effettuata più spesso rispetto a quella di sangue. L’appello quindi a valutare di iniziare questa donazione “alternativa”. In sede di visita medica pre-donazione il donatore può confrontarsi con il medico sulla possibilità di donare plasma. La donazione di plasma è possibile a Piacenza dal lunedì al sabato e a Fiorenzuola il lunedì, martedì e sabato previa prenotazione tramite app Avisnet, Portale del donatore oppure contattando il Cuptel o i gli uffici Avis al numero 05237336620.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà