Prevenzione danni da rumore: screening gratuiti per bimbi e adolescenti

01 Aprile 2022

Oggi nel mondo un giovane su due è a rischio di perdita di udito a causa di una serie di fattori sempre più diffusi: rumori, cuffiette con volumi troppo alti ed esposizione a suoni troppo intensi.

Per lanciare questo importante campanello d’allarme evidenziato dall’Oms, oggi i professionisti del reparto di Otorinolaringoiatria hanno incontrato 600 studenti delle scuole piacentine. A fare da cornice all’iniziativa è stata la prima Giornata nazionale “Prevenire i danni da rumore in età scolastica”, promossa dalla Società Italiana di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciale. Medici, audiometristi e logopedisti sono saliti in cattedra in una trentina di classi tra città e provincia, per sensibilizzare i ragazzi sui rischi dell’esposizione a suoni troppo forti.

Hanno aderito i licei Cassinari, Gioia e Marconi, gli istituti Romagnosi e Tramello e le scuole medie (secondaria di primo grado) di Castel San Giovanni e Gragnano.
“La prevenzione – ricorda Domenico Cuda, primario di Otorinolaringoiatria e presidente della Sio – è l’unico strumento che abbiamo a disposizione per preservare il nostro udito ed è importante imparare fin da piccoli a proteggere questo delicato organo di senso. L’udito è fondamentale per sentire, capire e comunicare verbalmente. Il suo principale nemico è il rumore: infatti ascoltare in un ambiente rumoroso è molto faticoso e dannoso. Se un rumore o un suono sono molto ‘forti’ e si è esposti per lunghi periodi, si possono sviluppare danni irreversibili al nostro orecchio. Purtroppo, i giovani spesso ascoltano la musica per lunghi periodi di tempo con le cuffiette o direttamente dalle casse ad alto volume, compromettendo in tal modo l’integrità dell’apparato uditivo”.

Oltre agli incontri con le scuole e gli studenti, il reparto oggi pomeriggio ha offerto una trentina di esami gratuiti dell’udito a bambini e ragazzi in età scolare (da 6 a 18 anni). Anche questa iniziativa ha riscosso grande partecipazione da parte delle famiglie piacentine. È stata invece annullata a causa del maltempo la prevista postazione informativa in Largo Battisti.

Cosa possono fare bambini e ragazzi per proteggere il proprio udito? “Mantenere un volume basso entro gli 80 dB come limite massimo, per non più di 40 ore alla settimana”. Per altri utili consigli è possibile consultare il sito.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà