Giocatori e tifosi della Gas Sales insieme per l’Ucraina. “Campioni di solidarietà”

08 Aprile 2022

Anche lo sport piacentino prende parte alla gara di solidarietà in favore di chi fugge dalla guerra. La Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza ha messo a disposizione due van che, carichi di viveri raccolti grazie al contributo dei supporters biancorossi, partiranno alle 22.00 di stasera diretti verso il confine ucraino. Presenti ai preparativi per la partenza anche alcuni membri della squadra. “Siamo molto orgogliosi sia dei nostri tifosi che dei giocatori, che hanno contribuito donando in prima persona e caricando i pulmini – commenta Isabella Cocciolo, amministratore unico della società sportiva -. “Stiamo anche ospitando una famiglia ucraina e speriamo di poter proseguire in questa direzione. La Gas Sales c’è”.

“Siamo molto sensibili a quello che sta succedendo e per questo ci fa piacere aiutare i nostri tifosi e con loro l’intero popolo ucraino” conferma Thibault Rossard, schiacciatore e numero nove della Gas Sales. Con lui e i rappresentanti dei lupi biancorossi – a caricare i furgoni con beni alimentari e aiuti umanitari – anche Antoine Brizard, Francesco Recine ed Enrico Cester.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione con Anpas, che ha organizzato il trasporto, e Banca di Piacenza, che ha invece attivato un conto per le donazioni da destinare alle spese per il viaggio. “Facendo parte della rete di associazioni Samaritan International possiamo fornire supporto logistico a missioni umanitarie come questa” spiega Guglielmo Pighi, volontario presso la pubblica assistenza Croce Bianca e arrivato al Palabanca in rappresentanza di Anpas “vogliamo ringraziare tutte le realtà piacentine che si mettono in campo per promuovere la solidarietà”.

Soddisfazione anche da parte di Pietro Boselli, vicedirettore di Banca di Piacenza: “è un’iniziativa che testimonia quanto lo sport possa essere d’aiuto in situazioni emergenziali come questa” le sue parole. Il carico di beni di prima necessità sarà scortato in Slovacchia da Massimo Tarenchi e Massimo Caperdoni, rappresentanti dei Lupi Biancorossi. “Devolviamo ogni anno la nostra quota associativa in beneficienza e in questo momento è la popolazione ucraina ad avere bisogno di noi” il loro commento.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà