Personaggi e aneddoti del Po: il giornalista Luca Ponzi li racconta in “Favole di fiume”

22 Aprile 2022

Calmo, ma impetuoso, selvaggio, ma elegante. Con i suoi detriti ha dato origine geologica alla Pianura Padana. Nel suo scorrere, apparentemente indifferente, raccoglie spaccati di vita e vicissitudini. Il Po è una presenza discreta e costante nella vita dei piacentini. Un archivio di storie, memorie e sentimenti. Nulla di ciò che accade nella nostra terra può prescindere da questo grande fiume, che è sempre lì, fa parte di noi. 

Da qui nasce “Favole di fiume”, scritto da Luca Ponzi giornalista e inviato della Rai, ed edito da Oligo. Una raccolta di racconti che galleggiano sul fiume.

“Quando vai in giro, per tanti anni, a raccontare storie vere, ti imbatti in dettagli, persone e leggende che ti restano in mente anche se non c’entrano nulla con quello che stai facendo – spiega l’autore – le tieni lì, ogni tanto ci pensi, e loro cominciano a svelarti, poco per volta, particolari della loro esistenza. Le mie Favole di fiume hanno questa genesi e a un certo punto non potevo far altro che metterle su carta e condividerle, affinché non sparissero. E poi c’è il fiume: nulla di quello che accade nella nostra terra può prescindere dal Po, con i suoi detriti ha dato origine geologica alla pianura padana, con il canto delle sue acqua e del vento che le sfiora ha creato un tipo di umanità del tutto particolare”.

“Favole di fiume” verrà presentato domenica 24 aprile, alle 17.30, in anteprima nazionale, al Castello di Agazzano, all’interno del Festival eno-culturale.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà