Fondo idrocarburi: abbonati Seta di tre comuni possono chiedere rimborso del 30%

24 Aprile 2022

Fino a sabato 30 aprile gli abbonati annuali Seta, residenti a Podenzano, Rottofreno e Vigolzone, cioè in uno dei comuni dell’Emilia-Romagna che estraggono idrocarburi,  possono presentare domanda di rimborso ed ottenere fino al 30% di quanto pagato tra il 1° agosto 2020 ed il 31 luglio 2021. La Regione ha infatti indicato il 30 aprile 2022 come data ultima entro la quale richiedere le agevolazioni tariffarie finanziate con le risorse del “Fondo idrocarburi”, previste in base agli accordi siglati con i Ministeri della Transizione Ecologica e dell’Economia.

Il rimborso è concesso a chi ha acquistato tra il 1° agosto 2020 ed il 31 luglio 2021 un abbonamento annuale Seta (urbano, extraurbano, ordinario, promozionale o agevolato) valido per qualunque tratta, a condizione di risiedere in uno dei seguenti Comuni:

COMUNI FASCIA 1 – rimborso del 50%

Castelfranco Emilia (MO)

Novi di Modena (MO)

S. Possidonio (MO)

Spilamberto (MO)

COMUNI FASCIA 2 – rimborso del 30%

Lama Mocogno (MO)

Mirandola (MO)

Modena (MO)

Montefiorino (MO)

Palagano (MO)

S. Cesario sul Panaro (MO)

Podenzano (PC)

Rottofreno (PC)

Vigolzone (PC)

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà