Coldiretti dona un’ambulanza a Croce Bianca. “Regalo per Piacenza”

09 Maggio 2022

“Un dono alla Pubblica assistenza Croce Bianca e a tutta la città di Piacenza” con queste parole il direttore di Coldiretti Piacenza Roberto Gallizioli ha commentato la scelta della confederazione di acquistare un nuovo mezzo di soccorso a servizio della comunità. Oggi pomeriggio l’ambulanza è stata inaugurata presso la sede della Croce Bianca, durante una grande festa all’insegna della solidarietà.

“La donazione è il risultato di una raccolta fondi promossa proprio dalla nostra base” ha spiegato Marco Allaria Olivieri, direttore regionale di Coldiretti. Il mezzo di soccorso è già entrato in funzione da diverso tempo ed è stato destinato ai trasporti in emergenza. “In questo territorio – le parole di Gallizioli – il Coronavirus ha causato molta sofferenza. Fin da subito è emersa una grande solidarietà nei confronti di tutti gli operatori sanitari, con gesti concreti, come questa donazione, per la quale ringrazio tutti i dipendenti e gli associati di Coldiretti per la partecipazione e la generosità con cui hanno condiviso questa richiesta di aiuto”.

Il presidente di Croce Bianca Alessandro Miglioli ha espresso la gratitudine dell’associazione: “Un gesto di amore e di generosità verso di noi e verso tutta la città”. Il presidente Miglioli ha ricordato anche il “prezioso contributo fornito da Giancarlo Vecchi che grazie alla sua donazione, in memoria della moglie Marisa, ha permesso di allestire il vano sanitario”.

A coordinare la donazione dell’ambulanza da parte di Coldiretti Piacenza è stato il segretario di zona Giuseppe Monfreda, volontario della Pubblica assistenza Croce Bianca da oltre 20 anni: “Quando è scoppiata la pandemia, ci siamo trovati tutti ad affrontare una situazione senza precedenti, che ha reso da subito evidente la necessità di dare supporto alla risposta sanitaria”. Del suo stesso avviso Paolo Rebecchi, coordinatore provinciale di Anpas: “Ringrazio di cuore Coldiretti Piacenza per aver raccolto in modo concreto la nostra richiesta di aiuto, in un momento di grande difficoltà dovuto all’emergenza Covid”.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà