Mano meccanica V-hand: gli studenti del Volta vincono le Olimpiadi di robotica

10 Maggio 2022

Gli studenti dell’Istituto Tecnico Volta di Borgonovo hanno vinto le Olimpiadi di Robotica. V-hand, una mano meccanica ideata da Antonio Manfredi, Alessandro Cascio e Debora Blaga della squadra Che Bot, si è aggiudicata il primo posto per la categoria protesi robotiche. La mano funziona come una sorta guanto. La si applica al moncherino e, tramite un sensore, è in grado di rilevare la tensione del muscolo dell’avambraccio e sulla base di quello far aprire e chiudere le dita della mano meccanica.

I compagni della squadra Borgo Bot Gabriele Quinti, Matteo Dizon e Aurora Bozzoni, con la loro insegnante Elena Bisi, si sono invece classificati tra i primi dieci nella categoria robot per la riabilitazione. È loro l’idea di un sistema di riabilitazione del dito fratturato. “La mano – dice il professor Maggi – è stata interamente costruita a scuola con una stampante tre d”. V-hand (dove V sta per Volta) è comandata da una scheda arduino.

I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI MARIANGELA MILANI SU LIBERTA’

© Copyright 2022 Editoriale Libertà