Salvate 135 persone con il defibrillatore: “E’ un contagio per la vita”

14 Maggio 2022

Sono 135 i piacentini colpiti da arresto cardiaco salvati grazie all’utilizzo del defibrillatore. Le apparecchiature salva vita sono molto diffuse sul nostro territorio grazie a Progetto Vita. Sono 1.200 quelli presenti, 70 mila le persone addestrate all’uso, 5mila ragazzi delle scuole vengono formati per usare il defibrillatore.

Per ricordare l’importanza di questo prezioso strumento oggi, 14 maggio, sono scese in campo associazioni e forze dell’ordine per unirsi al “Defibrillation Day”, giornata nazionale per sensibilizzare alla defibrillazione precoce con prove pratiche dimostrative nelle strade e nelle piazze.

Tre mosse per salvare una vita. L’evento si è svolto tra piazze, scuole, palestre, associazioni, per promuovere la cultura della defibrillazione precoce, partendo dall’esperienza di volontarie e volontari e dal radicamento territoriale delle pubbliche assistenze Anpas.

Cuore ideale della manifestazione sarà Piacenza. Punto focale degli eventi piazza Cavalli e palazzo Gotico: nella nostra città, alla mattina, si sono dati appuntamento i rappresentanti di Progetto Vita, ANPAS, IRComunità APS e Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus, in collaborazione con l’Azienda Usl di Piacenza e l’associazione Morosini “Moro per Sempre”.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione di Anpas con l’associazione Progetto VITA-ODV e con IRComunità-APS con le quali lo scorso 28 febbraio è stato sottoscritto un protocollo di intesa per il progetto FACILEDAE. Le organizzazioni, che si sono impegnate a far promulgare dal Parlamento la recente Legge 116/2021, che rende possibile l’utilizzo del defibrillatore a tutti i cittadini senza alcuna responsabilità e senza l’obbligo di una certificazione a seguito di un corso specifico, solleciteranno i Ministeri competenti all’emanazione dei decreti attuativi chiedendo anche alle Regioni l’eliminazione delle farraginose procedure burocratiche per la formazione all’uso del defibrillatore. Congiuntamente saranno realizzati spot televisivi e studi scientifici.

“Dopo 20 anni dall’inserimento del primo defibrillatore a uso pubblico – sottolinea Daniela Aschieri, presidente di Progetto Vita – siamo orgogliosi di portare nelle 150 piazze italiane che partecipano a questo evento Defibrillation Day 2022 il semplice messaggio che chiunque può salvare una vita con tre semplici gesti. E durante la mattina è stato eletto Marcello Segre cavaliere del cuore 2022. E’ stato salvato in aereo ed è presidente dell’Associazione italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco”.

 

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà