Lavoratori Sda in sciopero davanti alle Poste: “Rivedere carichi di lavoro e contratti”

20 Maggio 2022

Ha toccato anche Piacenza lo sciopero generale, indetto dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, di tutti i lavoratori e le lavoratrici – diretti e degli appalti – di Sda, azienda di proprietà del Gruppo Poste Italiane che effettua la consegna delle merci.

Un presidio è stato allestito questa mattina di fronte alla filiale di via Sant’Antonino di Poste Italiane.

Stando a quanto riferito dalle sigle sindacali “Sda non vuole riconoscere
l’impegno e i tanti sacrifici di cui tutti i lavoratori della filiera si sono fatti carico durante il periodo pandemico acuto, pur di garantire la consegna a domicilio di quanto veniva acquistato con l’e-commerce e ai quali si vuole negare, in periodo di straordinari profitti economici decantati anche sulla stampa nazionale, la effettiva redistribuzione degli stessi. L’azienda – proseguono i sindacati – non vuole inoltre affrontare il tema dei carichi di lavoro nella filiera, degli orari di lavoro dei driver, del premio di risultato, del valore da aggiornare e uniformare della trasferta per chi ne ha diritto, dello spinoso tema delle coperture assicurative per i driver in caso di danni e/o incidenti stradali. Dopo oltre un anno di trattativa, Sda dimostra di voler proseguire solo unilateralmente nella erogazione di prebende e contentini ai lavoratori, non arrivando a nessun risultato per via negoziale. Infine, diciamo basta alla frammentazione degli appalti in Sda, con la rincorsa al minor costo che porta ad avere lavoratori con diritti contrattuali diversi, con certezze occupazionali diverse, dipendenti di realtà imprenditoriali che spesso subalternano l’occupazione a carichi di lavoro non più tollerabili”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà