Ganaghello, è polemica: “I cannoni anti-cinghiale disturbano noi residenti”

21 Maggio 2022

Puntuale, con l’arrivo della bella stagione, torna in auge a Castel San Giovanni la polemica per i botti provocati dai cosiddetti cannoncini a gas. I dissuasori cioè che gli agricoltori utilizzano per proteggere i loro campi dalle incursioni di cinghiali e caprioli che devastano i loro raccolti. La segnalazione questa volta arriva dagli abitanti di Ganaghello, dove in molti si dicono infastiditi dal rumore provocato dagli scoppi dei dissuasori.

La segnalazione dei residenti di Ganaghello ripropone una questione annosa, che vede da un lato il mondo degli agricoltori messi alle strette dalla necessità di difendere con ogni mezzo i loro raccolti dall’assalto degli ungulati. Dall’altro c’è però anche la necessità di garantire la quiete pubblica. “Quest’anno – segnala una residente di Ganaghello – il rumore è aumentato tantissimo rispetto all’anno passato. Da due mesi ormai qui è come avere bombe che ti scoppiano a pochi metri da casa”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà