“Ti premio con Gioia”, all’ex Carmine le borse di studio ai migliori liceali

21 Maggio 2022

Una festa dedicata agli studenti. Dopo due anni di stop, il liceo Gioia di Piacenza è tornato a organizzare la giornata intitolata “Ti premio con Gioia”. Oltre 150 gli alunni che si sono ritrovati questa mattina al Laboratorio Aperto nell’ex chiesa del Carmine, premiati con i riconoscimenti annuali, dalle borse di studio ai diplomi e certificazioni.

La mattinata è stata condotta da Costanza De Poli e Jonathan Morbelli, rappresentanti della Consulta Provinciale degli Studenti, e introdotta dalla dirigente scolastica Cristina Capra. “Per noi è una giornata speciale perché siamo in presenza dopo tanto tempo – ha detto la preside – e ci siamo ritrovati qui, in primavera, proprio per avere la possibilità di accogliere tutti in questa bellissima cornice, le eccellenze del Gioia sono davvero tante e non volevamo dimenticare nessuno”.

Hanno partecipato alla manifestazione anche le autorità, il sindaco Patrizia Barbieri, l’assessore alla cultura Jonathan Papamarenghi e Claudio Giordano in rappresentanza della prefettura.

Consegnate poi le borse di studio per merito ai più bravi: “Mirella Battaglia” a Jacopo Scafile e Caterina Cunico, “Giuliano Uber” a Sofia Dellaglio, “Massimo Patroni” a Chiara Bettani, “Giacomo Fioruzzi” a Nicole Celliati e Anna Maria Luisa Sassoli, “Gioia” ad Alessia Ghidelli, Catalina Moisa, Anna Premoli, Nicola Gandelli, Alessandro Emanuele Pezza, Francesca Bonini e Giulio Emanuele Girometta, “Eliseo Del Forno” a Emma Casati, “Danilo Camoni” a Emma Ferrari. Le borse di studio MIUR sono invece andate agli studenti 100 e lode Luca Frigerio, Luca Maria Occhini, Margherita Ardissone, Maria Elena Conta, Marika Pettineo, Mattia Maria Vincenzo Forzo, Silvia Figoni, Benedetta Bancone, Maddalena Cabras, Maria Tenca, Lorenzo Campelli, Marcellino Li Vrizzi, Mattia Sverzellati, Chiara Brega, Michele Maserati, Antonino Rubino e Pietro Sesenna.

L’orchestra del Liceo diretta dal Maestro Franco Marzaroli ha allietato l’evento con intermezzi musicali, e uno spazio è stato anche dedicato agli ex allievi che non hanno dimenticato gli anni trascorsi nell’istituto: per il liceo classico Sofia Baldi e Francesco Brianzi, per il linguistico Valentina Ghelfi e Alice Gettini, per lo scientifico Giulia Caci e Claudia Mazzi, che hanno raccontato il proprio percorso professionale tra ambiente, editoria, banche d’affari e organismi internazionali. “Il Gioia lo si porta nel cuore, si rimane “gioiosi” per tutta la vita – ha detto di loro la dirigente scolastica Capra – ed è proprio questo il messaggio che vogliamo portare a tutti gli studenti, specialmente a coloro che stanno ancora frequentando il nostro istituto”. Chiusura con i riconoscimenti consegnati a coloro che si sono distinti per le certificazioni linguistiche, progetti e concorsi.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà