Taser ai carabinieri: “Più sicurezza per cittadini e forze dell’ordine”

03 Giugno 2022

Da alcuni giorni i carabinieri del comando provinciale di Piacenza hanno in dotazione, nel corso dei servizi di controllo del territorio, le pistole elettriche, ovvero dispositivi di dissuasione forniti alle forze dell’ordine per lo svolgimento del proprio lavoro, che consentiranno ai militari di intervenire in situazioni d’emergenza con un’arma non letale. Il Taser funziona tramite il rilascio di una scarica elettrica di intensità regolare per una durata di cinque secondi. “Gli apparecchi saranno accompagnati da una moderna strumentazione tecnologica che consente di registrare l’utilizzo dell’arma – fanno sapere dal comando- Si tratta di un meccanismo molto simile alle scatole nere presenti sugli aerei che, assieme alle body cam, permetterà di ricostruire l’accaduto con precise prove documentali”.

L’uso della pistola elettrica comporta uno specifico addestramento da parte dei militari di carattere sia tecnico e sia normativo. E’ stato formato il personale del Nucleo Radiomobile dei carabinieri di Piacenza che ha frequentato uno specifico percorso di formazione tecnico-giuridica, teorica e pratica.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà